La macchina del consenso

Ricordate Mirandola? Un punto nascita della pianura con meno di 500 parti/anno che assieme a quello di Cento fu tenuto aperto dalla Regione Emilia Romagna perché “in zona terremotata”, fu la giustificazione. In realtà rappresentano un serbatoio di tanti voti contesi con il centro-destra. Bene, da questo articolo del Fatto Quotidiano apprendiamo che in barba al buon senso è ancora aperto, e “C’è la volontà politica della Regione di non chiudere e allora non possiamo fare altro che esternalizzare: siamo con l’acqua alla gola”

I proclami, la propaganda, l’uso della Sanità come macchina del consenso, sono le concause di una crisi che ora richiede un cambio di passo agendo con attenzione manageriale sulla macchina pubblica per garantire i servizi ed i diritti. Di certo non è riesumando Nicolini che si genera il cambio di passo richiesto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: