Il cuore e la coscienza

Nessuno avrebbe mai pensato che un gruppo di donne di montagna potesse tener testa all’uomo più potente d’Italia, il Presidente Bonaccini, a capo di un sistema fortissimo e con l’appoggio di un vasto consenso popolare.

Garbo e determinazione han consentito di tenere il punto sempre, anche quando prudenza e convenienza lo sconsigliavano.

E’ stata una battaglia non giocata con la forza, ma sulla capacità di essere coscienza critica delle donne e della montagna.

Una coscienza con cui Bonaccini ha dovuto fare i conti e alla quale, alla fine, ha risposto con coscienza.

Questa vittoria le Cicogne e la propria lista Castelnovo ne’ Cuori la dedicano a Luisa Valdesalici, una compagna di lotta e anche la nostra mamma putativa, che ci ha sempre sostenuto in questa battaglia impari e che è sempre stata un esempio di franchezza contro l’ipocrisia dei politici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: