La coperta del Covid non può coprire ogni cosa

Quando chiusero tutti i punti nascita in provincia (unico caso in Italia?) dissero che era per l’emergenza Covid. Ora che l’emergenza non c’è da mesi i punti nascita sono ancora chiusi, così come altri reparti attivi a ranghi ridotti. Ci voleva l’interrogazione in Regione per far dire che in realtà l”AUSL ereditata da Nicolini è carente di medici. Già lo scorso anno mancavano 23-24 anestesisti, ed oggi Mazzi dichiara di contare di assumerne 6 con il concorso di ottobre. Una situazione penosa coperta da titoli di giornale in stile italietta e da progetti edilizi come il MIRE che poco han a che fare con la sanità, che prima di tutto vive di risorse umane competenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: